Da leggere! Vimar e il Museo Bonfanti

12 luglio 2010

Per fare incontrare una grande azienda del settore dei componenti elettrici e della domotica ed un Museo dedicato all’automobile, sono necessarie delle forti convergenze.

Questo avviene da più di dieci anni fra Vimar di Marostica ed il Museo dell’Automobile Bonfanti-Vimar, ubicato alla periferia nord di Bassano del Grappa. Fra le due entità i legami sono molteplici. Esiste una vicinanza per il clima pionieristico che coinvolge i primi passi delle applicazioni elettriche e la nascita dell’automobile. Vi è anche una continua ricerca che accomuna Vimar e museo. Non va dimenticato che una giuria internazionale di giornalisti dell’automobile ha assegnato all’istituto bassanese il trofeo di miglior museo della motorizzazione nel 1999, 2000, 2001, 2004 e 2007, per la sua idea innovativa sin dalla fondazione nel 1991 di mostre tematiche a rotazione semestrale.

Ora si attende tra qualche anno il trasferimento in una nuova e prestigiosa sede nel cuore antico di Bassano.

A questo punto ancora una volta il “Bonfanti – Vimar” ha giocato una nuova carta vincente, che va oltre la consueta idea museale.

In questo nuovo e modernissimo edificio ci sarà uno spazio per le mostre tematiche, simbolo di questo museo ora adottato un po’ dovunque, ma anche una grande sezione permanente dedicata esclusivamente all’ingegno veneto nel settore della mobilità, del motorismo e della più spinta tecnologia.

Questa sezione diverrà così vetrina della genialità, del coraggio e delle capacità imprenditoriali del veneto raccontando – con cimeli e documenti a partire dal 1595 – una lunga serie di primati e conquiste a livello internazionale che si spingerà verso il futuro.

Il legame del Veneto con la tecnologia e l’innovazione è molto sentito anche da Vimar, tanto che il suo rivoluzionario brevetto dell’ormai lontano 1968 per rendere sicure le prese di corrente di casa impedendo contatti, venne ceduto gratuitamente al mercato divenendo in brevissimo tempo applicato in tutto il mondo ed ancora oggi motivo di giusto orgoglio di Vimar consapevole di aver salvato con questa innovazione molte vite umane.

Camillo Gusi, Amministratore Delegato dell’azienda di Marostica, così si è espresso in una intervista recente :“il confort, l’affidabilità, la sicurezze ed il design sono motivi che condividiamo con il mondo dell’auto. Non ci siamo calati in questo ruoto come sponsor commerciale del Museo dell’Automobile, quanto piuttosto come partner sottolineando il legame che deriva dall’appartenere alla medesima realtà geografica e culturale. La nostra partecipazione economica va vista in questa ottica.”

museo Bonfanti