PRECISAZIONI STORICHE

“Leggiamo con un certo stupore questa notizia apparsa su  Internet sul sito www.prewarcar./magazine/previous-features/pre-veteran-italian-engineering-016687.html e ne riportiamo il testo:

 Molti sono stati coloro che hanno proclamato di aver inventato l’automobile. In Austria (Marcus), negli Stati Uniti (Selden) in Francia (Delamare-Debouteville), in Germania (Benz). Normalmente – tranne che nel caso di persone veramente addentro – il Cugnot del 1768 a trazione anteriore è lasciato da parte. Ma quella era un’auto a vapore, e siccome è generalmente accettato che un motore a combustione interna è essenziale per l’automobile come la si conosce oggi, siamo stati sorpresi di apprendere su questa apparecchiatura italiana del 1882, costruita da Enrico Bernardi,  che il Museo Bonfanti sostiene essere il primo motore a combustione interna al mondo. Una piccola ricerca dimostra che a quell’epoca c’era altro sotto il sole. Interessante che questa apparecchiatura manchi su questo relativamente completo elenco. Quindi può essere che non siano stati i primi con questo motore. Ciononostante deve essere di grande conforto per gli italiani che essi possono almeno reclamare l’invenzione della prima ‘Automovile’ (?) da parte di Leonardo Davinci (1495) (sic) o ancora meglio quella di Guido da Vigevano (1335).

A questo  articolo confuso ed impreciso rispondiamo così:

         Si fa una grande confusione e si citano nomi a caso. Si dovrebbe intanto sapere che il primo motore a scoppio di gas al mondo venne inventato e brevettato nel 1854 dagli italiani Bersanti e Matteucci (esistono brevetti, scritti, libri), mentre quello del veronese Enrico Bernardi è il primo al mondo funzionante a benzina. Il Brevetto (in nostro possesso) venne presentato il 5 agosto 1882, alle ore 2,30 p.m. e convalidato in data 22 agosto.

         Benz brevettò il suo motore il 25 ottobre 1882 e Daimler il 16 dicembre 1883. Tralasciando Leonardo Da Vinci, il più grande genio mondiale, noi riteniamo che finchè qualcuno non esibirà un brevetto con data antecedente, noi riteniamo che quello di Bernardi sia il primo motore al mondo.

  Noi intendiamo il brevetto di un motore funzionante, non quello di un principio di funzionamento…che poi magari non ha mai funzionato.

Nino Balestra, Presidente del Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”

We read with great surprise what was published on the website www.prewarcar./magazine/previous-features/pre-veteran-italian-engineering-016687.html

 Many people have claimed the creation of the car. In Austria (Marcus), in the United States (Selden) in France (Delamare-Debouteville), in Germany (Benz). Normally – except with real insiders – the 1768 front wheel drive Cugnot is overlooked. But that was a steam car, and as it is generally accepted that the internal combustion engine is essential for the car as we know today, we were surprised to learn about this 1882 Italian machine, built by Enrico Bernardi, about which the Museo Bonfanti claims to be the first combustion engine of the world. A little research learns there was more under the sun in that time. Interesting that this nice machine is missing on this relatively complete list. So maybe they were not the first with this engine. Yet it must be a great comfort to the Italians that they at least can claim the invention of the first ‘Automovile’ by Leonardo Davinci in 1495 (!) or even better the one by Guido da Vigevano (1335)
(photo courtesy Via Flaminia Pre-War)

 It is all confused and names are mentioned in a random way. One should first of all know that the first gas fed piston engine was invented and patented in 1854 by the Italian Bersanti and Matteucci (there are patents, papers, books), while the one of Enrico Bernardi from Verona is the first one in the world fed by gasoline. The patent (which we have) was filed as application on the 5th of August 1882, at 2.30 p.m., nd it was validated on the 22nd of August.

 Benz patented his engine on October 25, 1882, and Daimler on December 16, 1883. Let’s therefore leave Leonardo Da Vinci (as it should be spelled) out of this, until someone will exhibit a patent with an earlier date we will keep saying that Bernardi’s is the first engine worldwide.

We mean the patent for a really working engine, not one for a principle … that might have never worked.

 Nino Balestra, President of the “Bonfanti-VIMAR” Automobile Museum

 

 

Comunicazioni