Cose fatte

Lanciato giusto un anno fa, Partner Project offre ai sottoscrittori  una serie di interessanti benefit, che qualcuno ha già cominciato ad utilizzare. L’iniziativa ha raccolto sino ad ora le adesioni di:

Regione del Veneto
ACI Vicenza
Provincia di Vicenza
Banca Popolare di Marostica
Banca Popolare di Vicenza
Ass. Interprofessionale Bassanese
Brenta Servizi SpA
C.ssa Cristiana Marzotto
C.ssa Margherita Marzotto
C.ssa Rori Marzotto
Co. Stefano Marzotto
Gruppo Manfrotto srl
Inerti Cementi SpA
Lorenzo Ceccato SpA
Margraf SpA
SIA – Società Informatica Assicurativa SpA
SIG –  Società Industria Ghiaie SpA
Pizzolotto SpA
Viva Real Estate  Srl
GF Ovodry Srl

mentre sono avviati molti altri contatti con Aziende, Enti, Persone e si stanno predisponendo incontri diretti con Regione Veneto, Associazioni Industriali, Camere di Commercio, Enti Fiera, Università, Automobile Club del Veneto, si spera grazie anche alla sensibilità ed aiuto di molti.

Queste prime risorse sono state intanto impegnate per l’acquisizione ed il restauro relativi a:

  • assale con sospensioni del 1595, prime al mondo
  • motore Bernardi del 1886, 1° al mondo
  • cimeli C.ssa Albrizzi, 1^ donna pilota al mondo nel 1899
  • costruzione in scala 1:10 (mt. 3,70) del dirigibile Italia del 1905
  • patente di guida del bassanese Berti del 1906, la più antica d’Italia
  • restauro di una carrozzella Fontana del 1888
  • restauro conservativo del camion Fiat 15 Ter, che conquistò la completa maturità del mezzo a motore sull’Altopiano di Asiago, nel Grappa o sul Piave nella Grande Guerra 1915-18
  • restauro di una carrozzeria Fontana d’automobile per caccia grossa del 1928
  • restauro di un’ automobile Marino, costruita a Padova nel 1926
  • acquisizione di un modello in scala 1:10 (mt. 1,55 apertura alare) di aereo SIAI-MARCHETTI del 1933 dotato di motori Isotta Fraschini progettati dall’Ing. Giustino Cattaneo di Caldogno (VI)
  • restauro dell’aliante Bellò del 1933 (concesso dal Comune di Solagna)
  • acquisto e restauro della Moto Guzzi 250 PE, con la quale il pilota Tenni di Treviso vinse nel 1937 il micidiale Tourist Trophy all’isola di Man.
  • restauro del gassogeno MP costruito a Treviso, che conquistò nel 1941 il record mondiale per veicoli mossi con questo gas autarchico
  • motore Lancia Aurelia, progettato a Padova nel 1943, primo V6 al mondo
  • acquisizione della prima motocicletta Laverda 98 del 1948
  • restauro dello chassis della Marzotto Sport 2500 del 1950/51
  • restauro della gabbia in ferro su cui si costruiva la carrozzeria della Lancia Appia 1959 di Zagato, che nacque a Gavello (RO)
  • acquisizione e restauro parziale della monoposto Formula Junior 500 del 1962, la prima costruita ed omologata in Italia
  • acquisizione (futuro restauro) della Lancia Fulvia HF con la quale il veneziano Sandro Munari vinse il Rally di Montecarlo del 1972
  • acquisizione e messa a punto della Jeep del 1972, con la quale il bassanese Cesare Gerolimetto compì il periplo dell’Africa inizio restauro del camion IVECO (concessoci direttamente da FIAT SpA) detto “Pigafetta”  con il quale Cesare Gerolimetto ed il giornalista Daniele Pellegrini  fecero il giro del mondo nel 1979/80 entrando nel Guinness dei primati
  • acquisizione di tre Formula 3 vincitrici dei rispettivi Campionati Italiani nel 1978, 1988 e 1990 con Scuderie venete

Molte altre testimonianze sono nei nostri intenti, fra le quali almeno una delle vetture che permise la conquista del Campionato Mondiale Rally a Miki Biasion nel 1988 e 1989, ed un paio di clamorose F1 legate ad imprese della ns. regione.

Il giorno del taglio del nastro di questa grande opera, sarà come accendere un faro che illuminerà tutto  il Veneto.Tutto quel Veneto laborioso, colto, intelligente, coraggioso, proponendone un aspetto dimenticato ma strategicamente importantissimo, che solo la nostra Fondazione ha saputo recepire e valorizzare.