(Italiano) (Museo chiuso dal 24 dicembre 2012 al 4 gennaio 2013) LA PRIMA VETTURA ITALIANA VA AL CAFFE’.

December 21st, 2012

(Italiano) COMUNICATO STAMPA N. 45

December 4th, 2012

COMUNICATO STAMPA N. 45
DICEMBRE 2012

“QUOTE ROSA” NELLA GALLERIA DEL MOTORISMO, MOBILITA’ ED INGEGNO VENETO –GIANNINO MARZOTTO

L’attuale mostra del “Bonfanti-VIMAR”, inaugurata lo scorso anno, continua ad entusiasmare ed interessare per la molteplici storie narrante al suo interno. Come quella della Contessa Elsa Albrizzi.
La giovane Elsa sposa il discendente di una nobile e antica famiglia veneziana, gli Albrizzi, ma rimane vedova dopo pochi anni e riversa il proprio interesse sulla tecnica, sul nuovo che promette meraviglie alla fine dell’800. Nella residenza estiva di Este impianta un moderno e sofisticato studio fotografico dove sviluppa le sue lastre, inoltre organizza e partecipa a gare in bicicletta, tornei di tennis e gare di tiro al piattello. Alla sua attenzione e curiosità non può sfuggire l’automobile ed infatti è fra i primi automobilisti della regione e d’Italia, acquistando una Benz Velo. A Villa Albrizzi ad Este nella buona stagione si incontrano i più bei nomi del Veneto, ciascuno con la sua autovettura. Sono pochi, ma abbastanza per fondare nel 1899 il Club degli Automobilisti Veneti alla cui presidenza viene eletta proprio la contessa Elsa Albrizzi, prima donna al mondo presidente di un Automobile Club. L’obiettivo della neonata associazione è quello di organizzare una corsa automobilistica. Così il Club degli Automobilisti Veneti, non senza diffidenze e difficoltà, organizza nello stesso anno la Padova-Vicenza-Bassano-Treviso-Padova. In questa gara, lunga ben 172 chilometri, la contessa Albrizzi con la sua Benz impiega per coprire il percorso 8 ore, 12 minuti e 15 secondi, seconda della propria categoria a più di mezz’ora dall’amico Giacomo Miari sulla Bernardi a tre ruote da lui stesso costruita, ma precedendo di un’ora Alfredo Glisenti con un’altra Bernardi. La notizia del giorno non è la vittoria assoluta di un giovane Ettore Bugatti ma la partecipazione alla corsa di una donna, che vale alla gentildonna un diploma particolare che recita: “Alla contessa Elsa Albrizzi, che alle grazie fini dell’ingegno e della cultura congiunge in armonie fascinatrici fantastico ardimento e ferrea pertinacia e nelle recenti gare padovane automobilista infaticabile percorse unica del suo sesso 172 chilometri. Il Comitato ammirando”.
Una vera e propria investitura ufficiale come prima pilota donna pilota della storia dell’automobile.

(Italiano) VINTAGE D’AUTO ELETTRICA AL MUSEO DELL’AUTOMOBILE “BONFANTI-VIMAR”

November 12th, 2012

(Italiano) Rottami più che eccellenti

October 24th, 2012

(Italiano) ROTTAMI ECCELLENTI AL “BONFANTI-VIMAR”

October 2nd, 2012

(Italiano) Presentazione nuovo libro al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”

September 27th, 2012

(Italiano) Si è spento il Co. Giannino Marzotto

July 19th, 2012

Corsi autunnali per restauratori auto e moto d’epoca

July 3rd, 2012

< !Iscrizioni aperte al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” per la sessione autunnale 2012 del “corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 29 settembre. Il percorso formativo di 36 ore totali si svolgerà per 4 sabato e domenica, 7 ottobre, che coinciderà con la mostra scambio “Rottami Eccellenti” che proporrà solo auto e moto da restaurare, sulle quali sarà anche piacevole fare anche lezione. Il tutto nella sede del “Bonfanti-VIMAR” al cui interno sarà vistabile“Galleria del Motorismo, Mobilità, Ingegno Veneto”. Questa mostra presenta una finestra di storia, invenzioni, tecnologia che il Veneto vanta e offre a tutti appassionati. Com’è consuetudine per il corso di restauro, i docenti, scelti tra persone altamente qualificate, che operano nel settore del motorismo d’epoca con esperienze e conoscenze pluriennali, saranno presentati agli allievi, dal presidente della Fondazione Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”Iscrizioni aperte al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” per la sessione autunnale 2012 del “corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 29 settembre. Il percorso formativo di 36 ore totali si svolgerà per 4 sabato e domenica, 7 ottobre, che coinciderà con la mostra scambio “Rottami Eccellenti” che proporrà solo auto e moto da restaurare, sulle quali sarà anche piacevole fare anche lezione. Il tutto nella sede del “Bonfanti-VIMAR” al cui interno sarà vistabile“Galleria del Motorismo, Mobilità, Ingegno Veneto”. Questa mostra presenta una finestra di storia, invenzioni, tecnologia che il Veneto vanta e offre a tutti appassionati. Com’è consuetudine per il corso di restauro, i docenti, scelti tra persone altamente qualificate, che operano nel settore del motorismo d’epoca con esperienze e conoscenze pluriennali, saranno presentati agli allievi, dal presidente della Fondazione Museo dell’AutomobiIscrizioni aperte al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” per la sessione autunnale 2012 del “corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 29 settembre. Il percorso formativo di 36 ore totali si svolgerà per 4 sabato e domenica, 7 ottobre, che coinciderà con la mostra scambio “Rottami Eccellenti” che proporrà solo auto e moto da restaurare, sulle quali sarà anche piacevole fare anche lezione. Il tutto nella sede del “Bonfanti-VIMAR” al cui interno sarà vistabile“Galleria del Motorismo, Mobilità, Ingegno Veneto”. Questa mostra presenta una finestra di storia, invenzioni, tecnologia che il Veneto vanta e offre a tutti appassionati. Com’è consuetudine per il corso di restauro, i docenti, scelti tra persone altamente qualificate, che operano nel settore del motorismo d’epoca con esperienze e conoscenze pluriennali, saranno presentati agli allievi, dal presidente della Fondazione Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”, Nino Balestra. Il presidente del Museo illustrerà a quanti si affacciano al mondo di restauro, le regole fondamentali di un corretto approccio a questa tecnica laboriosa. I docenti spiegheranno poi nel dettaglio le nozioni di base della meccanica nelle sue varie parti, valuteranno l’intervento di restauro più opportuno secondo i casi, quindi passeranno all’esame di parti staccate con spiegazioni più dettagliate. Seguiranno lezione dedicate al restauro della carrozzeria, della pianificazione della sua procedura, delle ricerche comparative, dei concetti di lamierista o lastratore, verniciatore, ebanista e tappezziere; dal punto di vista pratico si esamineranno vari esempi anche su auto esposte al Museo. Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura. le “Bonfanti-VIMAR”, Nino Balestra. Il presidente del Museo illustrerà a quanti si affacciano al mondo di restauro, le regole fondamentali di un corretto approccio a questa tecnica laboriosa. I docenti spiegheranno poi nel dettaglio le nozioni di base della meccanica nelle sue varie parti, valuteranno l’intervento di restauro più opportuno secondo i casi, Iscrizioni aperte al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” per la sessione autunnale 2012 del “corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 29 settembre. Il percorso formativo di 36 ore totali si svolgerà per 4 sabato e domenica, 7 ottobre, che coinciderà con la mostra scambio “Rottami Eccellenti” che proporrà solo auto e moto da restaurare, sulle quali sarà anche piacevole fare anche lezione. Il tutto nella sede del “Bonfanti-VIMAR” al cui interno sarà vistabile“Galleria del Motorismo, Mobilità, Ingegno Veneto”. Questa mostra presenta una finestra di storia, invenzioni, tecnologia che il Veneto vanta e offre a tutti appassionati. Com’è consuetudine per il corso di restauro, i docenti, scelti tra persone altamente qualificate, che operano nel settore del motorismo d’epoca con esperienze e conoscenze pluriennali, saranno presentati agli allievi, dal presidente della Fondazione Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”, Nino Balestra. Il presidente del Museo illustrerà a quanti si affacciano al mondo di restauro, le regole fondamentali di un corretto approccio a questa tecnica laboriosa. I docenti spiegheranno poi nel dettaglio le nozioni di base della meccanica nelle sue varie parti, valuteranno l’intervento di restauro più opportuno secondo i casi, quindi passeranno all’esame di parti staccate con spiegazioni più dettagliate. Seguiranno lezione dedicate al restauro della carrozzeria, della pianificazione della sua procedura, delle ricerche comparative, dei concetti di lamierista o lastratore, verniciatore, ebanista e tappezziere; dal punto di vista pratico si esamineranno vari esempi anche su auto esposte al Museo. Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura. quindi passeranno all’esame di parti staccate con spiegazioni più dettagliate. Seguiranno lezione dedicate al restauro della carrozzeria, della pianificazione della sua procedura, delle ricerche comparative, dei concetti di lamierista o lastratore, verniciatore, ebanista e tappezziere; dal punto di vista pratico si esamineranno vari esempi anche su auto esposte al Museo. Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura. , Nino Balestra. Il presidente del Museo illustrerà a quanti si affacciano al mondo di restauro, le regole fondamentali di un corretto approccio a questa tecnica laboriosa. I docenti spiegheranno poi nel dettaglio le nozioni di base della meccanica nelle sue varie parti, valuteranno l’intervento di restauro più opportuno secondo i casi, quindi passeranno all’esame di parti staccate con spiegazioni più dettagliate. Seguiranno lezione dedicate al restauro della carrozzeria, della pianificazione della sua procedura, delle ricerche comparative, dei concetti di lamierista o lastratore, verniciatore, ebanista e tappezziere; dal punto di vista pratico si esamineranno vari esempi anche su auto esposte al Museo. Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura. --:Iscrizioni aperte al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” per la sessione autunnale 2012 del “corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 29 settembre. Il percorso formativo di 36 ore totali si svolgerà per 4 sabato e domenica, 7 ottobre, che coinciderà con la mostra scambio “Rottami Eccellenti” che proporrà solo auto e moto da restaurare, sulle quali sarà anche piacevole fare anche lezione. Il tutto nella sede del “Bonfanti-VIMAR” al cui interno sarà vistabile“Galleria del Motorismo, Mobilità, Ingegno Veneto”. Questa mostra presenta una finestra di storia, invenzioni, tecnologia che il Veneto vanta e offre a tutti appassionati. Com’è consuetudine per il corso di restauro, i docenti, scelti tra persone altamente qualificate, che operano nel settore del motorismo d’epoca con esperienze e conoscenze pluriennali, saranno presentati agli allievi, dal presidente della Fondazione Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”, Nino Balestra. Il presidente del Museo illustrerà a quanti si affacciano al mondo di restauro, le regole fondamentali di un corretto approccio a questa tecnica laboriosa. I docenti spiegheranno poi nel dettaglio le nozioni di base della meccanica nelle sue varie parti, valuteranno l’intervento di restauro più opportuno secondo i casi, quindi passeranno all’esame di parti staccate con spiegazioni più dettagliate. Seguiranno lezione dedicate al restauro della carrozzeria, della pianificazione della sua procedura, delle ricerche comparative, dei concetti di lamierista o lastratore, verniciatore, ebanista e tappezziere; dal punto di vista pratico si esamineranno vari esempi anche su auto esposte al Museo. Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura. en-->

(Italiano) UNA FORNASARI RR450 DONATA AL MUSEO

July 3rd, 2012

(Italiano) LA LEGGENDA DEI RALLY

June 22nd, 2012

2012