Al Museo “Bonfanti-VIMAR” un viaggio di cultura e formazione.

25 giugno 2014

Il Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”, situato in una suggestiva cornice paesaggistica, rappresenta con la rassegna “Galleria del motorismo, mobilità e Ingegno Veneto – Giannino Marzotto”- edizione 2014, una eccellenza della nostra Regione, che merita senz’altro una sosta. Il  Museo ha recentemente aderito al circuito “Villegrandtour” che propone pacchetti di visite alle più belle  Ville del Veneto e alle più interessanti realtà culturali. L’acquisto dei biglietti singoli, o per pacchetto,  è possibile anche on-line http://villegrandtour.vivaticket.it/

Troverete un percorso turistico studiato per far conoscere ed ammirare  le maggiori bellezze architettoniche del Veneto; Ville, giardini, monumenti e  quant’altro la voglia di vacanza possa sollecitare. Il “Bonfanti-VIMAR”, si pone al centro di questo splendido itinerario e, con la rinnovata Galleria, propone una rassegna  che racconta 1000 anni di storia tecnica mostrando primati e primatisti incredibili. Una rassegna dell’intelligenza e della genialità venete che nessuna altra Regione al mondo può vantare.

Anche l’adesione  a AREAARTE http://www.areaarte.it/aa-card/vicenza, Vi permetterà di usufruire con l’apposita card, dell’ ingresso al nostro Museo, a prezzo ridotto.

Al “Bonfanti-VIMAR” sono anche aperte le iscrizioni per la sessione autunnale del  “Corso per restauratori di auto e moto d’epoca”, che gode del Patrocinio dell’Automoto Club Storico Italiano, e della collaborazione di prestigiosi docenti e professionisti.

Sempre molto richiesta questa tipologia di corso teorico, è rivolta a tutti coloro che  mossi da pura passione, vogliono  approcciarsi alla tecnica del restauro, apprendendo nozioni indispensabili sulla tecnica della carrozzeria e della meccanica.

L’avvio è fissato per sabato 27 settembre, e in successione, altri quattro sabato per un totale di 36 ore formative.

Seguirà un secondo corso pratico, in collaborazione con il vicino Centro di Formazione Professionale Fondazione Opera Montegrappa di Fonte (TV),  rivolto solo  a quanti hanno già  frequentato il primo corso. Questo progetto, affronterà a livello pratico le varie problematiche ed i partecipanti potranno provare direttamente come meccanici e carrozzieri.Al “Bonfanti-VIMAR”, cultura, formazione e passione viaggiano insieme.

PER COM 28

AL MUSEO DELL’AUTOMOBILE “BONFANTI-VIMAR”CON UNA MARCIA IN PIU’

16 maggio 2014

 Il “Bonfanti-VIMAR” propone una speciale serata con ingresso libero. Martedì 20 Maggio 2014, alle ore 20,30  Alessio Tavecchio presenterà  Con una marcia in più”,  affiancato da  Miki Biasion che ha  anche curato l’introduzione del libro. Due campioni insieme, per spiegare, soprattutto ai giovani, la preziosità del vivere quotidiano. Alessio ha ideato il percorso educativo e formativo “Progetto VITA” (www.alessioprogettovita.it) per insegnare la prevenzione stradale e i valori dello sport nelle scuole di tutta Italia e nelle aziende. L’autore evidenzia, che per ottenere buoni risultati dalle campagne di prevenzione è  necessario agire sulla CONSAPEVOLEZZA: la nostra vera marcia in più.
Con una marcia in più Solo la consapevolezza genera il rispetto per le regole e per le altrui vite umane.  E’ un messaggio che nasce dalla strada e si estende a tutte le nostre manifestazioni umane, in ogni campo, generando un vero cambiamento sociale.
Ogni anno Alessio Tavecchio riesce a sensibilizzare più di 12.000 studenti delle scuole di  tutta Italia, raccogliendo un vasto consenso che si traduce in un numero incredibile di testimonianze, lettere ed mail,  che gli studenti e gli insegnanti gli  inviano. Da questa raccolta epistolare, che dura da dieci anni , nasce “CON UN UNA MARCIA IN PIU’, un libro  fa scoprire la voglia di andare alla ricerca di una vita migliore.Sfogliando queste pagine, il lettore viene posto come davanti a uno specchio, davanti a sè stesso, consentendogli di rivivere la propria storia, di essere più consapevole del proprio presente e di soprattutto di immaginare più positivamente il proprio futuro. Ecco perché questo modo innovativo di parlare di prevenzione stradale basato,  è stato accolto e fatto proprio oltre che dal Campione bassanese Miki Biasion, testimonial del “Bonfanti-VIMAR,  anche  da altri  campioni delle corse come, Valentino Rossi, Loris Capirossi, Michael Schumacher, Felipe Massa, Nico Rosberg che hanno anch’essi  curato una parte della prefazione al libro parlando proprio del valore della vita e della sicurezza.
E’ così che il messaggio può arrivare direttamente al cuore delle persone.Vi aspettiamo numerosi per una serata “CON UNA MARCIA IN PIU’”.

PROPOSTE DIVERSE AL MUSEO DELL’AUTOMOBILE “BONFANTI-VIMAR”

24 aprile 2014

L’Agenzia delle Entrate ha riconfermato  anche per quest’anno, la Fondazione Museo dell’ Automobile “LUIGI BONFANTI”  tra i soggetti culturali non a scopo di lucro, beneficiari della destinazione del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

        Si può aiutare la nostra realtà, che svolge  da sempre anche una forte promozione  del territorio, della sua genialità ed economia, devolvendo al il 5 x 1000,  segnando sulla vostra denuncia dei redditi il Codice Fiscale del Museo : 91007150245

        Il “Bonfanti-VIMAR” propone  alcune novità espositive per la “Galleria del Motorismo, Mobilità ed Ingegno Veneto – Giannino Marzotto”,  tra cui, domenica 11 maggio 2014 un’interessante rassegna pittorica curata da Massimo Cecchetti, illustratore grafico che reinterpretata  le forme fluttuanti delle auto d’epoca. Sfruttando la trasparenza della tempera acquarellata, integrata da pastelli e gessi, coinvolgendo nel gioco di equilibri anche il bianco del supporto cartaceo, riesce ad esprimere sia colorazioni e sfumature morbidissime, sia repentini, violenti e contrastanti scarti di tonalità. Il tutto nella innegabile leggerezza, immaterialità e levità  del segno grafico.

Inoltre, il “Bonfanti-VIMAR”,  in collaborazione con la Scuola CFP di Onè di Fonte,  dà inizio alla sessione primaverile  del  “Corso per restauratori di auto e moto d’epoca”. Il  corso teorico si snoderà in un percorso formativo di 36 ore,  aperto a tutti gli appassionati del settore.

        L’avvio  è fissato proprio per domenica  11 maggio 2014, e coinciderà con la terza edizione di “ROTTAMI ECCELLENTI”, iniziativa  indetta in collaborazione con il Circolo Veneto Automoto d’Epoca e il Team Bassano. Una curiosa  mostra-scambio riservata esclusivamente a pezzi in avanzato stato di deperimento, comunque interessanti per marca e tipologia.

        Chi intendesse esporre al “Bonfanti-VIMAR” domenica 11 maggio 2014,  recuperando dal proprio garage un’auto o una moto, può comunicarlo  fin d’ora al Museo, via mail o fax,  citando marca, modello, anno  del mezzo.

        Per una serata diversa invece, Vi aspettiamo il 20 Maggio 2014, alle ore 20,30  per la presentazione del libro di Alessio Tavecchio “Con una marcia in più” che vedrà la partecipazione di Miki Biasion che ha anche curato l’introduzione del libro. Due campioni insieme, per spiegare soprattutto ai giovani, la preziosità del vivere quotidiano

Vi aspettiamo numerosi per gustare  insieme intense giornate all’insegna della passione.

 

 

AL MUSEO “BONFANTI – VIMAR” presentazione “McLaren: Can-Am- USAC, F1 1966-70

2 dicembre 2013

MP4_12C_011_1 r         Sabato, 14 dicembre 2013 alle ore 15:00, presso il Museo dell’Automobile Bonfanti Vimar di Romano d’Ezzelino, (VI), ci sarà la presentazione del libro intitolato “McLaren: Can-Am- USAC, F1 1966-70″

         Farà da cornice all’evento la nuova McLaren MP4 12/C, una straordinaria super-car di elevate prestazioni, che sarà portata in esposizione (neve permettendo!!) dalla Concessionaria McLaren di Milano.

         L’opera esce in occasione del 50° anniversario della fondazione della Scuderia anglo-neozelandese ed è il primo libro edito in Italia, in lingua italiana, sull’argomento.

Il testo ripercorre gli anni dal 1964 al 1979, vale a dire dalla vittoria di Bruce McLaren nella Tasmania Cup del ’64, fino al termine dell’avventura nella USAC a fine ’79. 

         Vi sono narrate le vicende nel Challenge Can-Am, le vittorie ad Indianapolis, vi è il racconto dei primi cinque anni di partecipazione della Scuderia al Mondiale di Formula Uno, quelli corsi da Bruce McLaren su di una vettura da lui stesso costruita.

         Il tutto è inquadrato nello scenario delle competizioni automobilistiche dell’epoca, con riferimenti precisi e dettagliati, abbondanza di tabelle statistiche, risultati, classifiche, immagini fatti e aneddoti.

         Chi volesse partecipare, avrà la possibilità di acquistare il volume autografato dall’autore, ing. Dario Mella, storico e ricercatore noto nell’ambiente motoristico.

         Per il calendario 2014 invece, il Museo Bonfanti–Vimar , in collaborazione con il Centro di Formazione CFP di Onè di Fonte, dà il via ad un nuovo corso pratico per restauratori auto e moto d’epoca.  Con questo progetto il “Bonfanti-VIMAR” intende salvaguardare e diffondere la cultura del restauro. Possono partecipare al corso tutti gli appassionati ed estimatori del settore, senza limiti di età o di professione.

Unico vincolo richiesto è la precedente partecipazione ai corsi base teorici  di restauro, indetti dal Museo “Bonfanti-VIMAR”.

         Il corso si articola in 5  giornate, tra gennaio e febbraio,  ovvero cinque sabato consecutivi a partire da sabato 25 gennaio, seguono il 1, 8,15, 22 per dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, per un totale di 40 ore.

Il progetto, che ha carattere culturale, rappresenta un’ottima opportunità per approfondimenti e lezioni specifiche sui più importanti e significativi argomenti:  il motore e la carrozzeria.

         Al termine del corso, sarà  rilasciato un attestato semplice di partecipazione.

         Le iscrizioni sono già aperte e per maggiori informazioni e dettagli, potete contattare il Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”

 

 

IL MUSEO “BONFANTI-VIMAR” tra i tesori del Veneto

5 luglio 2013

Auto anni 20 P.Sturm rIl Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”, situato nella terra di Ezzelino il terribile, alle pendici della famosa Torre che già Dante citava, è di fatto, con la rassegna “Galleria del motorismo, mobilità e Ingegno Veneto – Giannino Marzotto”- edizione 2013, una eccellenza della nostra Regione. Una bellezza  perfettamente allineata   in un circuito turistico di prestigio. Poco lontano dal famoso Ponte degli Alpini di Bassano del Grappa disegnato dal Palladio,  vicino alla famosa Piazza degli Scacchi di Marostica, al suggestivo borgo medioevale di Asolo, a Possagno culla del Canova, nelle immediate vicinanze delle misteriose Grotte di Oliero,  a qualche chilometro dal Monte Grappa, insomma, al centro di  un itinerario estremamente suggestivo dal punto di vista paesaggistico  e anche culturale, che offre Ville, giardini, arte, monumenti, itinerari gastronomici e quant’altro la voglia di vacanza possa sollecitare.

Studiando un percorso  per ammirare  le bellezze architettoniche del Veneto, merita sicuramente programmare una sosta al “Bonfanti-VIMAR”, che fedele al proprio motto: “il futuro è di chi ha una storia da raccontare” in  un’unica rassegna  racconta 1000 anni di storia tecnica con primati e primatisti incredibili: il 1° brevetto del mondo, il 1° Giornale del mondo, la prima donna laureata al mondo, il progetto del canale di Suez, le prime sospensioni, il primo motore al mondo funzionante a benzina e via via nei secoli fino ad arrivare a grandi piloti come Costantini, Tenni, i Marzotto, Munari, Patrese, Biasion, ecc.

E’ una rassegna dell’intelligenza e della genialità venete che nessuna altra Regione al mondo possiede, una esposizione che mostra ed insegna.

A tal proposito il “Bonfanti-VIMAR” apre le iscrizioni per la sessione autunnale del  “Corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 28 settembre. La seconda lezione, si terrà domenica 6 ottobre e coinciderà con l’edizione 2013 dell’iniziativa “ROTTAMI ECCELLENTI”, indetta in collaborazione con il Circolo Veneto Automoto d’epoca “Giannino Marzotto” e il Team Bassano, una mostra-scambio riservata esclusivamente a pezzi al limite del rottame comunque interessanti per marca e tipologia, mentre all’interno si troveranno libri, ricambi ed oggetti vintage.

Chi intendesse esporre, togliendo dal fondo del proprio garage dove giace da anni, un’auto o moto deve segnalare per tempo, fin d’ora via mail o fax, al Museo il proprio mezzo e ricevere conferma.

       Il percorso formativo del corso restauratori,  riprenderà poi ancora per i 3  sabato successivi.

Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura.

       In contemporanea, per soddisfare le richieste di un vasto numero di interessati, sono aperte le iscrizioni per un corso pratico di meccanica e carrozzeria, inedito, per un totale di 3 lezioni. Questo corso affronta sul “campo”le varie problematiche ed i partecipanti potranno lavorare direttamente sui vari pezzi operando effettivamente, ed è rivolto solo  a quanti hanno già  frequentato il primo corso formativo. Per chi volesse partecipare ad entrambi i corsi, riserveremo delle particolari agevolazioni.

       Vi aspettiamo numerosi per aprire le porte ad una “scuola” all’insegna della passione.

LA STORIA DI SERGIO MONTI AL MUSEO DELL’ AUTOMOBILE “BONFANTI-VIMAR”

22 febbraio 2013

 

 Ancora il Veneto protagonista di un pezzo di storia dell’automobile con Sergio Monti che, oltre essere stato un affermato industriale nel settore dell’abbigliamento, è  stato un attivo gentlemen driver degli anni Cinquanta. Ha preferito  restare sempre nelle piccole cilindrate, anche se le sue doti di guida evidenziavano una maturità ed esperienza adatta anche a grosse vetture. Usava quasi sempre le leggere Stanguellini 750 Sport, con le quali colse innumerevoli vittorie di categoria. Da sottolineare un primo assoluto, sempre con la piccola Stanguellini 750, alla coppa del Pasubio del 1954, quando lasciò a quattro secondi la Maserati 2000 Sport di Lampertico ed a sei secondi l’Aurelia GT 2500 di Eugenio Lubich. Alla Coppa d’Oro delle Dolomiti che è stata la sua gara preferita, vinse la categoria sport 750 nel 1952, 1953 (con un’ora di vantaggio sul secondo classificato!) e nel ’54, si ritirò per per un guasto meccanico nel 1955. Nell’edizione del 1952 scrisse  una pagina eccezionale nella corsa sulle Dolomiti. Dopo i Passi di Falzarego, Rolle e Pordoi a Fiera di Primiero (circa metà percorso) risultò secondo assoluto, davanti a molte Ferrari, Maserati ed altre vetture di cilindrata tre, quattro volte superiore. Poi gli allunghi da Feltre a Belluno, ridimensionarono logicamente questa prestazione, ma terminò comunque undicesimo assoluto, con la piccola 750 infilata fra auto di cilindrata maggiore. La sua ultima gloriosa Stanguellini si può ammirare ora al Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” affidata all’Ente bassanese dalla Famiglia Monti, assieme a casco, coppe e trofei. La vettura spicca con il suo rosso fiammante tra i prestigiosi pezzi che la “Galleria del Motorismo, Mobilità e  Ingegno Veneto –Giannino Marzotto” presenta nella sede usuale di Romano d’Ezzelino, in attesa di poter mostrare al pubblico una raccolta ben più vasta, nella futura sede che sta sorgendo nel cuore antico di Bassano del Grappa

La rassegna intanto  racconta una storia che per secoli e decenni è stata ignorata, dimenticata, sminuita da tecnici, studiosi, amministratori e che questo Museo ha riportato nella giusta luce.

Merita una visita per conoscere una piccola parte dei primati e dei primatisti che il Veneto può vantare da secoli, e sicuramente ogni visitatore scoprirà qualcosa che non sapeva e qualcuno potrà vantarsi di appartenere proprio a questa Regione.

Al “Bonfanti VIMAR” proseguono intanto le iscrizioni i per la sessione primaverile 2013 del  “Corso per restauratori di auto e moto d’epoca”; l’avvio è per sabato 2 marzo. In contemporanea, per soddisfare le richieste di un vasto numero di interessati, sono aperte le iscrizioni per un corso pratico di meccanica e carrozzeria, inedito, che si svolgerà tra maggio/giugno sempre di sabato, per un totale di 4 lezioni. 

 

Al “Bonfanti-VIMAR” scuola di restauro per auto e moto d’epoca.

24 maggio 2011

 

Il Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR” accoglie le nuove iscrizioni per coloro che vorranno  partecipare al “corso per restauratori di auto e moto d’epoca”, che partirà sabato 11 giugno. Il percorso formativo, di 36 ore totali si svolgerà per 5 sabato consecutivi, nella sede del “Bonfanti-VIMAR”  nel  contesto dell’attuale rassegna “Galleria del Motorismo, Mobilità, Ingegno Veneto”, una finestra di storia, invenzioni, tecnologia che il Veneto vanta  e offre a tutti appassionati. Com’è consuetudine per il corso di restauro, i docenti,  scelti tra persone altamente qualificate, che operano nel settore del motorismo d’epoca con esperienze e conoscenze pluriennali, saranno presentati  agli allievi, dal  presidente della Fondazione Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”, Nino Balestra.  Il presidente del Museo  illustrerà a quanti si affacciano al mondo di restauro, le regole fondamentali di un corretto approccio a questa tecnica  laboriosa.

I docenti spiegheranno poi nel dettaglio le nozioni di base della meccanica nelle sue varie parti, valuteranno l’intervento di restauro più opportuno secondo i casi, quindi passeranno all’esame di parti staccate con spiegazioni più dettagliate.

Seguiranno lezione dedicate al restauro della carrozzeria, della pianificazione della sua procedura, delle ricerche comparative, dei concetti di lamierista o lastratore, verniciatore, ebanista e tappezziere; dal punto di vista pratico si esamineranno vari esempi anche su auto esposte al Museo.

Il corso si concluderà con una lezione dove si parlerà degli accessori, del loro ripristino e/o ricostruzione, della nichelatura e cromatura.

Questo progetto è fattibile anche grazie ai contributi di quanti ci sostengono.

Vi informiamo che l’Agenzia delle Entrate ha riconfermato  anche per il 2011, la Fondazione Museo dell’ Automobile “Bonfanti – VIMAR”  tra i soggetti potenzialmente beneficiari della destinazione del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche,

Per destinare il vostro 5 per mille al nostro Museo, così riconosciuto quale Ente non lucrativo e di utilità sociale, basterà apporre la vs. firma nello specifico riquadro del modulo per la dichiarazione dei redditi, indicando il nostro codice fiscale: 91007150245

Corsi di restauro

2 aprile 2010

Sono aperte le iscrizioni al nuovo corso di restauro di veicoli d’epoca, rivolto sia agli operatori sia agli appassionati del settore, proposto dal Museo dell’Automobile “Bonfanti-VIMAR”. INIZIO CORSI DAL 3 OTTOBRE 2009! Da più di dieci anni infatti, prima col sostegno dei Fondi Sociali Europei, poi in stretta collaborazione con il Centro di Formazione Professionale di Onè di Fonte (TV) ed oggi autonomamente, il Museo bassanese organizza questo tipo di corsi che col tempo sono divenuti un punto di riferimento culturale di livello europeo, ma anche un vanto per lo sviluppo della manualità della gente della nostra regione.

Per informazioni:

Museo dell’Automobile”Bonfanti-VIMAR”

Via Torino, 2 Romano d’Ezzelino (VI)

tel. e fax. 0424/513.690 – tel. 0424/513.746

Corsi